Calciopiu.net



Coppa Toscana - Rifredi-Atl.Castello 0-1

Data 7/10/2010 8:10:54 | Argomento: Seconda Cat.

Il gironcino a tre del primo turno di Coppa Toscana è all’atto conclusivo: già eliminata la Laurenziana, all’Atletica Castello basta un pari per passare ai danni del Rifredi 2000. Le...
squadre di Giovannini e Bernocchi si affrontano tre giorni dopo l’infuocato match di campionato risolto a favore del Castello grazie ad una rete al 97’. In tribuna prima del match si parla più del passato che del presente: rigori, espulsioni e offsides di domenica tengono ancora banco, mentre pare scarso l’interesse per la coppa. Ad ogni modo non si parla di vendetta, ma certo il dente avvelenato dei gialloblu (stasera in sgargiante tenuta porpora) è palpabile. La gara si gioca in notturna al Pontormo, campo della società ospite, così è stato deciso dalle due società. Rispetto a domenica cambia più Bernocchi di Giovannini: l’allenatore del Rifredi lascia fuori pezzi da novanta e punta su Coco in avanti a fianco dell’inossidabile Bucci. Per il dirimpettaio del Castello coppia d’attacco formata dall’ex Mercatale Lorenzo Bruni e da Bianco. La gara all’inizio è combattuta, ma le due squadre arrivano raramente davanti alla porta avversaria; al 10’ lo sfortunato Becchi, infortunatosi al 3’, alza bandiera bianca, ed al suo posto entra Buti. All’11’ la svolta: Bianco calcia in area, Tovagli para ma non trattiene, il pallone termina nella zona di Trallori che si libera di un avversario e poi viene steso dallo stesso estremo del Rifredi. Per Agatensi è calcio di rigore: decisione che appare giusta, anche se è da valutare come Trallori abbia preso posizione sul difensore opposto. Dopo 3 minuti si può battere: Lorenzo Bruni spiazza Tovagli per l’1-0. Poco dopo accade un fatto curioso: Raugei batte una lunga e potente rimessa laterale che va a sbattere direttamente contro la traversa. Al 20’ Bucci, lanciato da Durante, ha l’occasione per il pari, ma la fallisce clamorosamente calciando male a tu per tu con Bianchini. La partita non decolla e le principali emozioni sono su calcio piazzato: per il Castello belle esecuzioni di Bruni a giro e di Bartolini sul secondo palo, per il Rifredi ci prova Raugei. La difesa di Giovannini è ermetica: quando Bucci scarta un difensore, ne trova sempre un altro pronto a ribattere la conclusione a rete. Nel finale di tempo un brutto episodio: Bartolini colpisce al volto un avversario, che va a terra. Ne nasce una rissa che il signor Agatensi stenta a tenere a freno; l’arbitro inizia la sua escalation negativa optando per il giallo a Bartolini. Una decisione discutibile, dato che falli del genere andrebbero sanzionati con il cartellino rosso. Anche i 2 allenatori sono elettrici e si scontrano a muso duro, ma sono divisi dai rispettivi ragazzi. In questo clima pesante si va al riposo, segnando sul taccuino un solo tiro in porta (il rigore) in 45 minuti. La ripresa si apre con un cambio: Tovagli, infortunatosi in occasione del penalty, esce per lasciare spazio a Veracini. Coco, un esterno adattato a punta, si libera subito di un avversario e calcia, ma la difesa chiude ancora e ribatte. Poco dopo azione fotocopia con Buti, che prova spesso dribbling e rientro, ma con poca fortuna. La gara è bruttissima, le poche occasioni sono quasi tutte del Rifredi e su calci piazzati, sfruttati male da Bertini e compagni: ci provano tutti a mettere buone palle da fermo in mezzo, ma sia Bausi che Tagliaboschi, che Raugei non trovano mai un varco. Alla mezzora il primo tiro in porta del Rifredi con Raugei, servito da Buti: niente di fatto. 5 minuti dopo il primo tentativo a rete (rigore a parte) del Castello: facile la parata di Veracini. I primi tiri sono dunque attorno all’80’: segnale di una partita brutta, giocata sulla difensiva da entrambe le squadre, dotate comunque di un discreto reparto arretrato. Gli ultimi 20 minuti vedono il signor Agatensi perdere la testa: l’arbitro fischia infatti fuorigioco platealmente inesistenti, fermando erroneamente due buone azioni a testa. Gli errori macroscopici del direttore di gara non suscitano nemmeno più rabbia nel pubblico, bensì ilarità e scherno. Brutta la prestazione di Agatensi, che comincia bene dimostrando coraggio e personalità assegnando al 10’ un penalty “difficile”, poi però non sanziona brutti falli, dando luogo al far west del finale di prima frazione, in cui sbaglia ad ammonire soltanto Bartolini. Nella ripresa invece ogni lancio è un fuorigioco, ogni rimessa laterale è un terno al lotto. La partita si trascina stancamente verso la fine, col Castello che viene spaventato solo da un colpo di testa di Tagliaboschi (in ombra) servito da Bausi, e alla fine guadagna la qualificazione. Il Castello sfrutta al meglio l’inatteso fattore campo e capitalizza al massimo il 3-0 alla Laurenziana della prima giornata; il Rifredi non ingrana e disputa una delle peggiori gare stagionali, non riuscendo mai ad impensierire lo spettatore pagante Bianchini.

IL TABELLINO: 0-1
RIFREDI 2000: Tovagli 5.5 (Veracini s.v.), Durante 6, Bertini 5.5, Tagliaboschi 5.5, Bausi 6, Gravante 6, Filipponi 6, Raugei 6.5, Coco 6, Bucci 6.5 (69’ Agostino 6), Becchi s.v. (10’ Buti 6.5). A disp.: Bini. All.: Bernocchi
ATLETICA CASTELLO: Bianchini s.v., Catarzi 6 (78’ Artoni 5.5), D’Amico 6.5, Bartolini 5.5, Bruni F. 6.5, D’Antonio 6.5, Cherici 6.5, Ndarangoda 6, Bruni L. 7, Bianco 6.5 (73’ Lombardi 6), Trallori 6.5 (60’ Giuntini 6). A disp.: Useli, Barducci, Cappiello, Funosi. All.: Giovannini.
ARBITRO: Agatensi di Firenze 4.5
RETE: 14’ Bianco rig.
NOTE: Ammoniti Bruni F., Bartolini, Gravante, Raugei, Giuntini, Tagliaboschi. Angoli: 4-1. Recupero 2’+5’.

Claudio Costagli



Questa notizia proviene da Calciopiu.net
http://www.calciopiu.net/portal

L'indirizzo di questa notizia è:
http://www.calciopiu.net/portal/article.php?storyid=7898