Login
Menu principale
Gold Partners









Interviste : Andrea Carpita, da Viareggio a Uliveto Terme per vincere!
Inviato da Sonia Nuzzi il 4/10/2018 13:20:56 (123 letture)
Interviste

Inauguriamo da oggi una nuova rubrica, quelle delle "Interviste", che periodicamente porterà alla ribalta storie, personaggi e protagonisti del calcio dilettantistico e giovanile.

La prima chiacchierata è con Andrea Carpita portiere dell'Urbino Taccola, intervistato qualche giorno fa dal nostro Valerio Pieraccini.

Andrea Carpita, portiere viareggino classe '88, è stato un leader silenzioso e carismatico del Viareggio 2014 nelle ultime stagioni. Al pari di pochissimi altri calciatori, Carpita non ha "abbandonato la nave" quando le acque iniziavano a rendersi tempestose al termine del 2016, a causa della grave crisi societaria sotto la gestione dell'ex presidente Eugenio Tonelli. Durante il mercato estivo si è accasato all’Urbino Taccola, squadra militante nel girone C di Promozione.

Andrea, vuoi spiegarci cosa è successo con il Viareggio?
"Noi per 5 mesi abbiamo chiamato chi di dovere, per avere i soldi che ci spettavano, ma non vi sono state risposte né a me né a nessuno. A ciò è seguito un comunicato da parte della società, in cui veniva riportato che noi li avremmo insultati e minacciati. Ciò non corrisponde assolutamente alla realtà dei fatti e tutti coloro che attendono ancora i propri emolumenti la pensano alla stessa maniera".
Cresci nel Viareggio e ami Viareggio: come mai non sei rimasto in bianconero?
“A luglio, è entrato in società un gruppo di persone da Livorno ed il direttore sportivo Alberto Reccolani mi ha comunicato che avrebbero preso sul mercato due ’99 e quindi, se fossi rimasto, avrei rivestito il ruolo di quarto portiere, poiché il terzo sarebbe stato Matteo Cipriani, giocatore di proprietà del Viareggio. Inoltre, il settore giovanile, di fatto, non esiste più ed io, da istruttore, mi sono trovato in difficoltà con i genitori di molti ragazzi, avendo difeso, sino a quel momento, la società in tutto e per tutto”.
Adesso, il tuo sguardo è concentrato, a livello calcistico, sull’Urbino Taccola, squadra che reciterà sicuramente un ruolo da protagonista in questa stagione. Che campionato ti aspetti?
"Dalle prime impressioni, ad Uliveto Terme si sta bene, è un ambiente sano, composto da persone serie che danno tutto per la maglia. L’obiettivo sarà quello da far bene, magari ottenendo qualcosa in più di una salvezza tranquilla. Non ti nascondo che, nello spogliatoio, la voglia sarebbe quella di vincere o, per lo meno, di arrivarvi vicino, ma staremo a vedere. Emerge, in sostanza, una grande e positiva serenità dall’intero ambiente biancorosso".
Non solo calcio ad 11 su erba, ma anche beach soccer. L'ultimo traguardo raggiunto in ordine di tempo con la nazionale italiana, di cui sei colonna portante da molto tempo, è rappresentato dallo straordinario successo all'Europeo, in finale contro la Spagna. Quali sensazioni vi hanno investito al termine della manifestazione che si è svolta ad Alghero dal 6 al 9 settembre scorsi?
"Sono passati poche settimane dalla vittoria ed ancora non riusciamo a capire le emozioni relative a ciò che è successo. Negli istanti successivi ai calci di rigore, la gioia era immensa! Credo che, nei prossimi anni, il movimento-beach soccer si allargherà molto e, con questo trionfo, avremo contribuito a scrivere nuovi capitoli del calcio su spiaggia. Certamente, uno sviluppo importante si è articolato alcuni anni fa con il passaggio della Nazionale Italiana Beach Soccer sotto l’egida della FIGC e non della LND. Adesso, però, avendo vinto un Europeo sono sicuro che i cambiamenti in positivo saranno molti".

Valerio Pieraccini

Stampa questo articolo Invia questo articolo a un amico



Cerca
Eventi & Servizi
Sondaggi
Argomenti notizie
Utenti Online
49 utenti online

Iscritti: 0
Semplici visitatori: 49

Altro...
Previsioni Meteo

Cliccando sulla cartina si aprirà una finestra: selezionate area e città per tutti i dettagli



Info generali | Copyright | Info Privacy | Disclaimer | Regolamento | Contatti

© 2000- Calciopiù - Progresso 3 S.r.l. | Sede legale: Via G. Caselli, 14 - 50131 Firenze
CF e Num. iscrizione al Registro delle Imprese di Firenze: 03186910489 - Capitale sociale: 10.500,00 €
Telefono: +39.055.575761 - Fax: +39.055.579884 - Indirizzo e-mail: info@calciopiu.net

Web Manager: Lorenzo Berti - Design by Lorenzo Berti & SevenDays Design